Partenze dal 6 febbraio al 17 febbraio, 2019

Febbraio 2019

Trekking e bagni fra foreste e spiagge nascoste

12 giorni e 11 notti: 1.450,00 €


Difficoltà: Facile
COME PRENOTARE

Tipologia: Viaggi di gruppo

Tour organizzato in collaborazione con l’Ente del Turismo delle Seychelles, che lo sostiene attivamente per evidenziarne l’eccezionalità in quanto UNICO VIAGGIO di TURISMO NATURALISTICO ITINERANTE alle Isole Seychelles!

Le Isole Seychelles, un arcipelago di 115 isole con spiagge divine tra le più belle al mondo, acque limpide e una natura straordinaria. Scoprirete una diversità davvero sorprendente con qualcosa di nuovo dietro a ogni angolo. Il nostro viaggio si snoderà su quattro isole granitiche, una più diversa dell’altra. Mahé con Victoria, una delle capitali più piccole al mondo, preziosa e unica, e il Monte Seychelloise con i suoi 900m da cui ammirare tutta l’isola; Praslin, con la Vallée de Mai, sito patrimonio dell’Unesco, e La Digue, piccola isola con spiagge mozzafiato protette dalla barriera corallina, dove ci si può muovere solamente con la bicicletta o a piedi (esistono solo poche auto!). Da non dimenticare l’escursione all’isola di Curieuse, Riserva Marina dove passeggeremo tra le tartarughe giganti!

Un itinerario innovativo unico nel suo genere, in quanto attraverso brevi trekking andremo alla scoperta di spiagge nascoste completamente fuori dal turismo di massa, nelle quali non di rado saremo da soli e circondati dal mare, colline, giungla, barriera corallina e sabbia bianchissima.

1° giorno
ITALIA – MAHE’
Partenza dall’Italia con volo di linea per Mahé, con arrivo il giorno successivo.

2° giorno
MAHE’
Arrivo, transfer con pulmino con i nostri autisti locali in hotel e sistemazione nelle camere. Dopo un po’ di riposo, ci sposteremo nella spiaggia di Beau Vallon per relax e mare, aspettando il tramonto in una delle spiagge più famose dell’isola.

Rientro in hotel, relax e cena di fine anno.

3° giorno
MAHE’ – Il Morne National Park e il sud dell’isola
Prima parte della giornata dedicata ad un trekking leggero nello scenografico Morne National Park, il Copolia Trail, circondati dalle palme, attraversando la foresta tropicale in un percorso ombreggiato e non difficile.

Dislivello: 200m – Lunghezza: 3km – Durata: 2:00 ore

Poi ci sposteremo verso la fabbrica di thè, per vederne i processi di formazione dalla raccolta alla vendita. Dopo pranzo, andremo al sud dell’isola per ammirare la bellezza delle sue fantastiche spiagge, rilassandoci nella spiaggia di Anse Louis e terminando la giornata ad Anse Intendance, tra cielo azzurro, sabbia bianca e rocce rosse granitiche che si immergono nelle sue acque turchesi.

Rientro in hotel, relax e cena.

4° giorno
Trekking per la spiaggia di Anse Major
Trekking verso Anse Major. Il percorso è davvero spettacolare, in un susseguirsi di suggestivi scorci a strapiombo sul mare oppure verso i massi granitici avvolti dalle nubi, costeggiando incredibili scivoli di granito che si tuffano verso il mare e un gran contrasto cromatico fra il nero e il rossastro delle rocce, il blu del mare, lo smeraldo della vegetazione e i riflessi del cielo. La spiaggia dove arriveremo, che si apre dalla giungla come un miraggio, è un paradiso riservato davvero a pochi eletti…

Dislivello: 50m – Lunghezza: 6km – Durata: 3:00 ore

Rientro in hotel, relax e cena.

5° giorno
MAHE’ – PRASLIN – Vallèe de Mai e Anse Volbert
Trasferimento in aliscafo a Praslin, la seconda isola in ordine di grandezza dell’arcipelago. Da qui transfer con pulmino in hotel e sistemazione nelle camere.
Dopo esserci sistemati nelle nostre camere, partiremo per l’escursione nella Vallée de Mai. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è l’unico luogo al mondo dove la rara palma del coco de mer cresce allo stato naturale. Nel ruscello che attraversa il parco si possono osservare il granchio e il gambero gigante di acqua dolce; tra le fronde è invece possibile scorgere il rarissimo pappagallo nero, il colibrì e il merlo delle isole. Camminando nella foresta, si incontrano cedri, felci, piante di ananas, le orchidee della vaniglia, acacie, bambù, guaiave, manghi e banani.

Dislivello: 100m – Lunghezza: 3km – Durata:1:30 ore

Nel pomeriggio spostamento ad Anse Volbert per un bagno in un’acqua cristallina all’interno di una delle spiagge più rinomate delle Seychelles.
Rientro in hotel, relax e cena.

6° giorno
PRASLIN – Escursione all’Isola Curieuse
Curieuse si raggiunge dopo un breve trasferimento in barca. Si tratta di una riserva naturale marina conosciuta in passato con il nome di Ile Rouge per via della sua terra rossa, dall’aspetto irregolare ed accidentato, e che ospitò una colonia di lebbrosi situata ad Anse St. Joseph, rimanendo per decenni isolata da tutto, ragione che le conferisce un fascino unico. A Curieuse le tartarughe giganti girano libere ed indisturbate, andando alla ricerca di qualche turista disposto a fare loro i grattini sul collo che tanto amano! L’isola è anche un luogo importante di nidificazione per le tartarughe marine. Un barbecue sulla spiaggia a base di pesce alla griglia completerà questa splendida escursione!

Rientro in hotel, relax e cena.

7° giorno
PRASLIN – Attraversamento della parte nord
Giornata dedicata a uno spettacolare trekking che ci porterà da Anse Lazio a Anse Georgette passando nell’entroterra e lungo la costa, un vero tuffo nella preistoria in una giungla inesplorata che raramente vede turisti attraversarla. Partenza dalla splendida Anse Lazio, una lunga e ampia linea di sabbia bianca contornata da alberi di casuarina e takamaka, per arrivare in una delle spiagge più belle delle Seychelles, quell’Anse Georgette chiusa all’accesso via terra ma raggiungibile con il nostro trekking attraverso la costa, la cui vista normalmente lascia senza parole qualsiasi viaggiatore!

Dislivello: 150m – Lunghezza: 6km – Durata: 3:30 ore

Pomeriggio riposante dopo la camminata della mattina, rimanendo in spiaggia per rilassarci, nuotare e fare snorkeling.

Rientro in hotel, relax e cena.

8° giorno
PRASLIN – LA DIGUE – Costa Ovest
Breve trasferimento in barca all’isola di La Digue (15’ di aliscafo). Conosciuta come l’isola con le spiagge più belle del Paese, vanta la gente più cordiale e la più serena e rilassante atmosfera delle Seychelles, dove le biciclette e il carro dei buoi sono preferiti alle macchine (ve ne sono meno di 50 in tutta l’isola!). Il ritmo della vita è necessariamente più lento, sia che ci si rilassi sulla spiaggia sia che si pedali per andare in un ristorante per un pranzo tropicale. Pedaleremo lungo tutta la costa per ammirare le meraviglie di quest’isola e assaporare ogni singolo lembo di spiaggia, partendo da Anse Severe ed arrivando alle spiagge più isolate della parte nord, prima di concederci un bel succo di frutta tropicale energetico e ripartire verso la zona sud.

Rientro in hotel, relax e cena.

9° giorno
LA DIGUE – Trekking e mare fra Grand Anse, Petit Anse ed Anse Cocos
Ci muoveremo in bicicletta verso le spiagge dell’est, tra cui Grand Anse e, con un breve trekking, prima a Petit Anse e poi alla straordinaria e incontaminata Anse Cocos, dove ci dedicheremo alle attività balneari ed al relax, e probabilmente saremo fra i pochi a camminare nella sua spiaggia bianca! Chi lo vorrà potrà gustare un ottimo pranzo a base di pesce lungo la spiaggia di Grand Anse, e ancora mare e sole nel pomeriggio, scegliendo fra le tre vicine la spiaggia che più si adatta al proprio gusto!

Dislivello: 100m – Lunghezza: 4km – Durata: 2:00 ore

Rientro in hotel, relax e cena.

10° giorno
LA DIGUE – Veuve Reserve, Anse Source d’Argent
In mattinata raggiungeremo e visiteremo la Veuve Reserve, dove è possibile vedere il famoso Black Paradise Flycatcher (con un po’ di fortuna!). Proseguimento poi verso le spiagge della zona sud dell’isola, dove ci dedicheremo a una delle spiagge più belle dell’Oceano Indiano, Anse Source d’Argent, utilizzata come set per innumerevoli servizi fotografici e spesso copertina ideale da utilizzare come simbolo della cosiddetta spiaggia paradisiaca. Nel tardo pomeriggio, chi lo vorrà potrà raggiungere il Nid d’Agle (Nido d’Aquila), il punto più alto dell’isola da dove, specialmente al tramonto, si può ammirare un panorama mozzafiato! Chi invece preferirà rimanere in spiaggia potrà farlo rimanendo nella splendida cornice di Anse Source d’Argent, magari camminando lungo le spiagge confinanti sfruttando i momenti di bassa marea.

Rientro in hotel, relax e cena.

11° giorno
LA DIGUE – MAHE’ – ITALIA
Aliscafo da La Digue per Mahè via Praslin. Visita di Victoria, la più piccola capitale del mondo. Il nome della città viene dall’omonima famosa regina, è anche la sola vera città di tutto l’arcipelago, con 30.000 abitanti. Visiteremo il mercato, chiamato bazar, costruito nel 1840 e ristrutturato nel 1999, il centro nevralgico della città. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo di ritorno per l’Italia.

Rientro in hotel, relax e cena.

12° giorno
ITALIA

Arrivo nei luoghi di provenienza.

Anse Major - Mahè - Seychelles TrekkingMAHÈ

Popolazione: 70.000 abitanti – Superficie: 154,7 kmq (lunghezza 28 km; larghezza 8 km)

E’ l’isola più grande delle Seychelles, dove arrivano anche tutti i voli internazionali. Contiene la capitale, Victoria, interessante centro in stile vittoriano, sede anche di tutti gli organi governativi del Paese.

Circa il 91% della popolazione delle Seychelles risiede a Mahé, dove si trova un vero e proprio crogiuolo di razze, lingue e religioni diverse, tutte in convivenza pacifica fra loro.

Oltre alla bellezza del mare, Mahé è interessante anche dal punto di vista dell’escursionismo, potendo contare sul Monte Seychelloise, che arriva quasi a 100 metri di altezza.

Nell’escursione che porta sul monte Seychelloise (noi abbiamo scelto di percorrere nelle nostre escursioni il Copolia Trail, uno dei vari trekking che lo attraversano fino ad arrivare quasi in cima) sarà possibile ammirare tutte le maggiori piante esotiche di queste isole tropicali, dalla vaniglia alla cannella, oltre a specie interessanti di piante carnivore.

Tutti i principali mezzi di trasporto per le altre isole delle Seychelles, siano traghetti, aliscafi o aerei, partono da Mahè.

PRASLIN

Popolazione: 7.000 abitanti – Distanza da Mahé: 45 km – Superficie: 37.56 kmq (lunghezza 10 km; larghezza 3,7 km)

Seconda isola per importanza dopo Mahé, Praslin è una vera perla, con spiagge leggendarie che ogni anno vengono elette fra le più belle di tutto l’Oceano Indiano. Fra queste, non si possono non citare le meravigliose Anse Lazio, Anse Georgette e Anse Volbert. Inoltre, al suo interno si trova l’incredibile Vallée de Mai, la foresta primordiale che contiene il misterioso

Coco de Mer, che da secoli suscita l’interesse del mondo per le sue caratteristiche davvero uniche (non a caso la Vallée de Mai è Patrimonio Mondiale dall’UNESCO insieme all’atollo di Aldabra).

Praslin offre anche notevoli possibilità per svolgere interessanti escursioni, trekking e gite in barca verso la vicina isola di Curieuse, accompagnata sempre da un succulento pranzo di pesce alla griglia servito direttamente in spiaggia. Il trekking che unisce Anse Lazio ad Anse Georgette in poco meno di due ore rappresenta senza dubbio un momento di pura avventura che non può mancare ad ogni viaggiatore che ama camminare e conoscere posti nascosti fuori dal turismo di massa.

L’arrivo ad Anse Georgette e il relativo bagno rappresentano un momento davvero da ricordare. Il trekking nella Vallée de Mai, l’attraversamento dell’isola da parte a parte, lo snorkeling ad Anse Volbert e le passeggiate per mangiare la frutta esotica direttamente dagli alberi arricchiscono un soggiorno a Praslin che senza dubbio è molto altro oltre a mare e sole!

LA DIGUE

Popolazione: 2.000 abitanti circa – Distanza da Mahé: 50 km – Superficie: 10 kmq circa (lunghezza 5 km; larghezza 3 km)

La più straordinaria delle isole delle Seychelles, un piccolo scrigno nel cuore dell’Oceano Indiano. Qui le macchine quasi non esistono (ve ne sono poco meno di 50 in tutta l’isola), e i trasporti avvengono in bicicletta o a piedi.

Le tartarughe giganti girano per l’isola indisturbate, uccelli unici come il Paradise Flycatcher sorvolano le nostre teste lungo le spiagge o nella riserva interna di Veuve, ma soprattutto mare, sabbia e tranquillità rendono un soggiorno a La Digue davvero unico. Circondata dalle isolette di Félicité, Marianne e Sisters Islands, La Digue è la quarta isola in ordine di grandezza delle Seychelles (dopo Aldabra, Mahé e Praslin).

Camminando fra profumi di vaniglia e banani, omaggiando la vista con splendide orchidee e ammirando gli imponenti alberi di takamaka (che è anche il nome del famoso rum delle Seychelles), si raggiungono le spiagge che hanno giustificato il nome di Eden per queste isole: Anse Source d’Argent, Grand Anse, Petite Anse e Anse Cocos sono sole alcune fra le straordinarie spiagge di La Digue.

Se poi avete voglia di camminare, qui avete più di una ragione per farlo… Volete raggiungere spiagge nascoste dove pochissimi posano il piede? Affrontate allora l’avventuroso trekking verso Anse Marron, per poi concedervi un bagno in queste acque cristalline. Cercate un punto panoramico da cui scattare le foto più belle? Potete intraprendere la salita verso il Nid d’Aigle, il nido dell’aquila, dove vi concederete anche un drink fresco a base di frutta esotica. Volete curiosare fra le usanze locali?

Concedetevi una passeggiata lungo la costa, per osservare la costruzione delle barche in legno, l’estrazione della coprah dalla noce di cocco, o semplicemente sentendo i profumi del cibo cucinato nelle case e poi proposto ai turisti nei numerosi take away.

CURIEUSE

Superficie: 2.86 kmq – Distanza da Praslin: 1,5 km – Popolazione: disabitata

L’isola di Curieuse si trova davanti a Praslin, all’altezza di Anse Possession, ma è raggiungibile anche da Anse Volbert.

Oggi è un’importante riserva naturale completamente disabitata, ma al cui interno vivono ancora indisturbati molti esemplari di tartaruga gigante di Aldabra, oltre a interessanti esemplari di uccelli e una zona di ripopolamento dello squalo limone.

Dal punto di vista della flora, a Curieuse vi è la possibilità di vedere i famosi Coco de Mer crescere allo stato naturale (solamente qui oltre che nella Vallée de Mai), e soprattutto è presente al suo interno una vastissima foresta di mangrovie.

L’isola, in passato colonia di lebbrosi e quindi isolata dal resto delle Seychelles, è raggiungibile attraverso escursioni in barca organizzate, e la giornata trascorsa a Curieuse è davvero unica: dopo lo snorkeling fatto normalmente prima di raggiungere la spiaggia di St. Joseph, potete riposarvi sulla sabbia bianca come farina o farvi ancora un bagno.

In seguito, i più attivi possono iniziare una camminata semplice ma affascinante nella foresta di mangrovie fino a raggiungere la Baia di Laraie, dove è presente anche la colonia di tartarughe giganti. Un sontuoso barbecue sulla spiaggia a base di pesce sarà il vostro pranzo, prima del meritato riposo pomeridiano su una delle spiagge dell’isola, oppure prima della visita alla casa del dottore, diventata ora un centro di informazione e un museo.

ST.PIERRE

Superficie: 0,005 kmq circa – Distanza da Mahé: 74 km – Popolazione: disabitata

Di fronte alla Côte d’Or a Praslin, raggiungibile con una gita in barca di pochi minuti sia dalla spiaggia di Anse Volbert che dalla spiaggia di Anse Possession, l’isolotto granitico disabitato di St. Pierre ha rappresentato per lungo tempo il simbolo visivo delle Seychelles, la classica isola disabitata e selvaggia con palme, mare cristallino intorno, barriera corallina e uccelli che la sorvolano.

Addirittura una volta vi si trovavano anche degli alberi di Coco de Mer che crescevano spontaneamente! Normalmente l’isolotto di St. Pierre, sul quale non ci si ferma per mangiare o per altre attività in quanto la spiaggia è minuscola, è soprattutto la destinazione ideale per fare snorkeling durante una giornata più ampia, che di solito include anche le visite alle vicine isole di Curieuse e Cousin.

SPECIALE PERCHE’

  • Interminabili distese di spiaggia bianca
  • La Vallée de Mai, unico luogo al mondo dove nasce il coco de mer
  • I grattini sul collo delle tartarughe giganti!

AREE DI RILEVANZA NATURALISTICA

  • Morne Seychellois National Park
  • Vallée de Mai National Park
  • Curieuse Marine National Park

La quota comprende:
pernottamento in hotel in camere doppie con servizi privati; trattamento di mezza pensione, con prima colazione e cena in hotel; noleggio di minivan nelle isole di Mahé e Praslin (con autisti); noleggio biciclette nell’isola di La Digue; guida Ambientale Escursionistica Four Seasons dall’Italia per tutta la durata del viaggio.

La quota non comprende:
Spese di apertura pratica (vedi sotto); il volo internazionale; i pranzi (preventivare circa 120,00€ totali); il fondo cassa (vedi sotto); le bevande ai pasti; i traghetti fra le isole; fondo cassa; le entrate ai musei e ai monumenti; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”.

Fondo cassa di: 85,00€ da versare al momento della prenotazione del viaggio, a copertura di tutti i trasferimenti giornalieri con autista privato nelle isole, trasferimenti privati per le escursioni, i trasferimenti bagagli all’isola de La Digue.

Supplemento in camera singola: 350,00€ su richiesta, a disponibilità limitata

Altre spese non incluse:

Traghetti interni: Eur 145,00

  • Mahè-Praslin
  • Praslin-La Digue
  • La Digue – Praslin-Mahè

Entrate ai parchi ed escursioni:

  • Escursione Isola de la Curieuse con pranzo Eur 55,00 circa (inclusa tassa d’ingresso nella riserva)
  • Vallee de Mai Eur 25,00 circa

Spese apertura pratica:

€ 30,00 – Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio, e vengono anche utilizzate per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivate dalla partecipazione ai viaggi.

NB: la quota è basata sulla sistemazione in doppia, con abbinamento con un altro compagno di viaggio dello stesso sesso. Nei rari casi in cui ciò non sia possibile, il partecipante che pur non avendone fatta richiesta dovesse essere sistemato in camera singola sarà soggetto ad un supplemento pari al 50% del supplemento singola, da corrispondere prima della partenza. Tale supplemento sarà comunque rimborsato nel caso in cui l’iscrizione di un ulteriore partecipante consenta di procedere con l’abbinamento.

By | 2018-11-26T11:05:13+00:00 6 febbraio 2019|Escursioni, Viaggi di gruppo|